giovedì 19 gennaio 2012

PERCHE' PROPRIO LA PARMIGIANA E PERCHE' SANTA


La parmigiana di melanzane è un piatto passepartout. Piace a tutti. Ma tutti tutti. Perfino ai bimbi più "esigenti". Nelle sue innumerevoli versioni è perfetta per ogni occasione, ed infatti nel corso degli anni è diventata il mio cavallo di battaglia per le trasferte: sfodero teglie transatlantiche alle feste di compleanno,alle feste della scuola del figlio, ai raduni sportivi,agli aperitivi ai bar di amici, in accrocchi di ogni tipo, e la gente si commuove e ringrazia.SANTA PARMIGIANA!
Perchè la parmigiana, inutile dirlo, è davvero deliziosa, è buona pure fredda, anzi il giorno dopo è meglio, e va sempre a finire che in giro si chiede: "ma chi è che le ha fatte quelle melanzane spettacolari?"la risposta è sempre la stessa: Io.
Quindi mi è sembrato che fosse giunto il momento propizio per iniziare ad esplicitare le varie versioni di questa parmigiana, con relative ricette, e già che c'ero, perchè no, anche tutte le altre preparazioni che si snodano nelle mie giornate.


PARMIGIANA MONOPORZIONI

difficoltà: media

tempo di preparazione: 40 minuti più 20 di cottura in forno

per 4 persone
cosa mi serve:
-due melanzane nere(circa 800 grammi)
-250 grammi di mozzarella fiordilatte
-150 frammi di farina
-4 cucchiai di parmigiano reggiano grattugiato
-2 lattine di polpa di pomodoro(circa 800 grammi)
-1 spicchio d'aglio coraggioso
-8  foglie di basilico fresco
-2 cucchiai di zucchero di canna
-1 cucchiaio di olio extravergine di oliva
-500 ml di olio da frittura
-sale e pepe
strumenti:
- 4 cocottes da forno di ceramica (come nella foto)
-un coltello affilato
-un tagliere
-una schiumarola o una pinza da pietanze
-un cucchiaio di legno
-uno spremiaglio
-una ciotola capiente
-un piatto per la farina
-un piatto per appoggiare le fette fritte
-una padella diametro 24cm per il sugo
una pentola diametro 20 cm per friggere

Innanzitutto tagliate con un coltello ben affilato (come quello da prosciutto) le melanzane a fette circolari di 5 mm di spessore, e mettetele in una ciotola spolverate di sale fino. Intanto mettete in una padella il cucchiaio di olio extravergine e lo spicchio d'aglio schiacciato con lo schiaccia-aglio e fate andate per un minuto a fuoco medio. L'aglio non deve bruciare nè brunirsi, ma solo iniziare a sfrigolare, mi raccomando. L'aglio bruciato nooooo! per favore. Versate quindi il pomodoro nella padella e mescolate con il cucchiaio di legno, aggiungendo lo zucchero, 4 foglie di basilico e un cucchiaino di sale. Fate andare a fuoco medio per circa 15 minuti mescolando di tanto in tanto. Nel frattempo versate l'olio per friggere in una pentola piccola dai bordi alti, che sia profondo, e mettetelo a scaldare. Asciugate le vostre fette di melanzana con la carta assorbente e passatele nella farina, quindi immergetele nell'olio (che sia diventato bollente mi raccomando). In circa 2 minuti le fette saranno da girare sull'altro lato, e appena saranno ben dorate scolatele su carta assorbente. Accendete il forno a 180 gradi.
Intanto il sugo sarà pronto ( che ne dite? imparate a valutare che abbia un bell'aspetto ), regolate di sale (assaggiandolo!) e pepatelo.   Mettetene una cucchiaiata sul fondo di ogni cocotte, poi adagiatevi una fetta di melanzana fritta, coprite con un po' di mozzarella spezzettata e di nuovo sugo, così a strati fino ad esaurimento degli ingredienti. Cospargete ogni cocotte di parmigiano e mettete in forno. Cuoceranno circa 20 minuti, fino a che saranno belle doratine.
Sfornatele, decoratele con una bella foglia di basilico fresco e servite a tavola!





6 commenti:

  1. Sempre sia lodata la Santa Parmigiana. E poi, voglio la tovaglia a pois!

    RispondiElimina
  2. avrai l'una e l'altra!!!!!!!!!!!!

    RispondiElimina
  3. oggi faccio questa! nice
    thanks for sharing

    RispondiElimina